Abbigliamento infantile: un settore variegato tra griffe e piccole e medie aziende. ...

Le vendite di abbigliamento infantile nel 2006 sono ammontate a circa 2.311 milioni di euro di valore sell-in, pari a circa 3.006 milioni di euro di valore sell-out con una crescita del 2,9% sull’anno precedente. Analizzando le vendite per tipologia di prodotto, le vendite di abbigliamento femminile hanno raggiunto i 1.648 milioni di euro pari al 54,8% del totale. La fascia economica presenta un’incidenza del 26,8% in valore mentre quella superiore (capi firmati) raggiunge il 25,9%. Il leader di mercato in termini di valore nel 2006 è il gruppo Benetton con una quota di quasi il 26%. La concentrazione del settore è contenuta per la presenza di un numero elevatissimo di operatori e di marchi e per l’estrema segmentazione dei canali distributivi. Il dettaglio tradizionale ha veicolato nel 2006 circa il 49,1 delle vendite, seguito dalla grande distribuzione organizzata, con un’incidenza del 32,4%. Gli ambulanti rilevano una quota in volume ancora di un certo peso: è infatti pari al 14,6%.

L’articolo Come ti vesto il pupo è su Largo Consumo 09/07. Elenco dei Citati nell’articolo. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1.

Diventa socio

Video