Analisi sensoriale: confermato il richiamo della marca, ma nelle indagini

L´olio extra vergine è un prodotto molto familiare al consumatore e tra i più prestigiosi del nostro agroalimentare. Le 34 referenze, scelte fra le più alto vendenti, sono state il banco di prova per capire l´attuale rapporto tra private label e brand leader sugli scaffali della gdo. La specificità del prodotto, coniugata con la ricchezza dei campioni (7 blind e 7 as market), ha mirato a valutare il livello di gradimento in varie modalità di assaggio da parte del consumatore. Nel caso invece del confronto tra private label (2) e brand leader sono stati chiesti, oltre al punteggio di gradimento (overall e as market, scala 1-9), la propensione al consumo e l´intenzione d´acquisto alla dichiarazione del prezzo (scala 1-5). Entrambe le esperienze danno una misura "quantitativa" del fenomeno dell´immagine e comunicazione, generando molteplici considerazioni con valutazioni in prospettiva, perché se la marca è un richiamo le private label stanno recuperando. L´articolo "Private label a carte coperte" è su Largo Consumo 04/06. Elenco dei Citati nell´articolo. Per approfondimenti digita: "Analisi sensoriale". Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo:Tab1, Gra1.
Diventa socio

Video