Ancora una grande partecipazione per la riunione delle agenzie del Triveneto di Unicom del 6 maggio

Una ventina di professionisti hanno preso parte a quello che ormai è diventato un appuntamento fisso per vivere in modo attivo l’associazione, fare networking, scambiarsi opinioni e punti di vista: la riunione delle agenzie Triveneto di Unicom. “Non possiamo che essere estremamente soddisfatti per questa grande e costante partecipazione ai nostri incontri periodici.” – sottolinea Federico Rossi consigliere Unicom e delegato territoriale per il Triveneto – “Siamo riusciti a far cambiare la percezione che ognuno ha dei propri colleghi. Non più un concorrente dal quale magari guardarsi le spalle ma un professionista con il quale confrontarsi e scambiarsi esperienze per crescere a livello personale, a livello aziendale e anche a livello di comparto. L’energia positiva che si respira in questi incontri è rigenerante e offre sempre grandi stimoli per affrontare al meglio le sfide che il nostro mercato quotidianamente ci impone”. Continuando nel format organizzativo che prevede come location le stesse agenzie associate questa volta è stata Pallino & Co. di Padova ad aprire le porte. Primo argomento all’ordine del giorno è stato un focus sull’imminente assemblea (in programma il 16 maggio a Roma) che ha evidenziato come il tema dell’internazionalizzazione possa rappresentare un driver strategico importante sebbene ancora poco conosciuto e valutato, soprattutto dalle strutture più piccole. L’argomento principale della giornata è stato la formazione. Tutte le agenzie sono state chiamate a portare un proprio contributo in merito alle necessità formative richieste da una professione che mai come oggi richiede un aggiornamento costante e altamente professionalizzante. Numerosi i suggerimenti emersi in merito allo sviluppo di attività specifiche. Suggerimenti che hanno ribadito il ruolo centrale dell’associazione su questo versante ma anche la necessità delle agenzie di “mettersi insieme” e fare massa critica per accedere con più facilità a dei percorsi formativi spesso troppo onerosi o non perfettamente tarati sulla realtà della comunicazione italiana. Particolarmente significativa la presenza dei delegati territoriali Toscana e Lazio. “Avere con noi i delegati territoriali di altre regioni è motivo di orgoglio e testimonia quanto di positivo si è costruito nel Triveneto in questi anni.” - afferma Claudio Capovilla vicepresidente Unicom con delega al marketing associativo - “La loro presenza però non è casuale ma rientra in una strategia precisa basata sulla volontà di rendere sempre più capillare la presenza dell’associazione creando allo stesso tempo un terreno di crescita e confronto comune dove gli stessi delegati giocheranno un ruolo aggregativo fondamentale. La “best practice” sviluppata nella nostra area verrà presto replicata nelle altre regioni. Il mese prossimo sarò, infatti, in Toscana per inaugurare il loro ciclo di incontri periodici”. Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 1Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 2Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 3Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 4Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 5Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 6Le associate del Triveneto Unicom in riunione! 7Le associate del Triveneto Unicom in riunione!
Diventa socio

Video