Arredamento: Come si preannunciano le tendenze del settore nel corso dell'anno? Piuttosto ...

Le aziende italiane del settore mobile-arredamento continuano a risentire sia delle conseguenze del tasso di cambio euro/dollaro e della forte concorrenza su alcune fasce di mercato che di una domanda interna ancora molto debole. Per il 2007 non si prevede un rafforzamento della timida ripresa che si è manifestata nel corso del 2006, ma solo un debolissimo aumento della produzione di mobili a fronte di una domanda mondiale e nazionale che risentiranno del cedimento delle principali economie e delle politiche fiscali restrittive. Anche il settore mobile-arredamento ha sperimentato un aumento della domanda di credito al consumo. Nel complesso, l’espansione del credito al consumo ha riguardato tutte le aree d’Italia, ma in modo particolare le regioni dell’Italia meridionale e insulare, interessate da un incremento del 22% rispetto all’anno precedente. Nel Nord-Ovest l’aumento è stato del 18%, nel Nord-Est del 19,5% e nel Centro solo del 15,5%. Secondo un’indagine Censis-Confcommercio realizzata nel 2006, la quota di famiglie che in Italia ricorre a questo strumento è pari a circa il 35%, mentre in Francia è il 32%, in Germania e in Gran Bretagna il 38% e in Spagna il 35%.

L’articolo "Arredamento nella sfera di cristallo" è su Largo Consumo 03/07.

Elenco dei Citati nell’articolo.

Percorso di lettura correlato: Mobili e arredamento.

Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Gra1, Gra2.

 

Diventa socio

Video