Automobili: Una ricerca evidenzia 5 categorie d’acquisto. Prevalgono i “variabili" (25%). ...

L’Osservatorio Findomestic ha identificato cinque diverse tipologie di acquirenti nella scelta dell’automobile: gli affermati, i sensibili, i variabili, gli istintivi e i tecnologici. Gli “affermati" per esempio, che rappresentano il 16% degli italiani, possono contare su un reddito elevato che consente loro l’acquisto di prodotti di prestigio senza escludere la facoltà di gestire i soldi con oculatezza. I “sensibili" (20%) disponendo di un reddito medio, sono attenti al prezzo e sperano di trovare valide formule di finanziamento. E ancora diversi sono i variabili (25%): in alcuni momenti privilegiano la convenienza, in altri le prestazioni, in altri ancora i consumi. Sono assidui fruitori della televisione e la loro flessibilità è determinata dalla necessità di soddisfare tutti i modelli che hanno assimilato. Considerati per singole Regioni, i livelli di spesa sono direttamente proporzionali al reddito. L’Emilia Romagna è la più ricca con un reddito per abitante di 21.786 euro e una spesa media a famiglia per l’acquisto di un auto nuova di 13.018 euro. Gli emiliani nelle spese per l’automobile vengono battuti solo dai valdostani (15.017 euro) e dai toscani (14.037 euro).



L’articolo Un Paese dal concessionario è su Largo Consumo 09/07. Elenco dei Citati nell’articolo. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1.


Diventa socio

Video