Baby food: il mercato è in ripresa grazie a formule avanzate e a un’ampia offerta di prodotti ...

A una crescente richiesta di prodotti sicuri e calibrati sulle esigenze nutrizionali specifiche del bambino l’industria del baby food ha risposto elevando gli standard qualitativi, puntando sull’innovazione e investendo nella ricerca. Il mercato degli alimenti per l’infanzia ha registrato trend interessanti nel dicembre 2006 - gennaio 2007 crescendo a volume del 4,2% e ha ripreso a crescere anche a valore. Dati incoraggianti se si considera che nel 2006 aveva perso sul 2005 ben 7 punti percentuali a valore passando da un giro d’affari di 884 milioni di euro a 822. Oggi supera i 360 milioni di euro annui solo in grande distribuzione dove i latti, grazie al travaso di vendite dal canale farmacia, stanno facendo registrare trend crescenti. L’offerta si è progressivamente ipersegmentata per fasce d’età, momenti di consumo, varietà e completezza della dieta; il consumatore ha la possibilità di scegliere fra una grande varietà di proposte: in un ipermercato ci sono mediamente 230 referenze ed è in aumento anche l’offerta di prodotti specialistici basati su ingredienti funzionali e dedicati ai più frequenti disturbi infantili.


L’articolo Chi ben comincia a tavola… è su Largo Consumo 09/07. Elenco dei Citati nell’articolo. Percorsi di lettura correlati: Latte. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1, Tab2.

Diventa socio

Video