Bandi e gare nella comunicazione: opportunità o azzardo

Creativa e input/TORINO, agenzie di comunicazione con sede a Torino, guidate da Roberto Amarotto e Pietro Saitta, entrambi vicepresidenti di Unicom, avevano deciso di partecipare in forma di ATI al bando indetto dalla società Sagat, che gestisce l’aeroporto di Torino Caselle, relativo al progetto di ideazione, sviluppo e realizzazione del piano di comunicazione integrata dell’aeroporto. http://www.aeroportoditorino.it/filemanager/cms_sagat/StoreImage/Documenti_2014/GareeAppalti/AVVISOdiGARA_AffidamentoprogettoCOMUNICAZIONE.pdf

“Purtroppo - racconta Roberto Amarotto, CEO di Creativa - la ristrettezza dei tempi, l’inadeguatezza del budget e l’eccessivo numero di richieste da parte della società proponente il bando ci hanno fatto desistere”. Aggiunge Pietro Saitta, AD di input/TORINO: “Il numero di agenzie concorrenti sarebbe stato decisamente elevato (nell’ordine delle 40/50) e la mole di lavoro richiesta dal bando per soddisfare l’offerta tecnica non sarebbe stata proporzionata alle reali possibilità di aggiudicarsi la gara. Inoltre non ci sembrava giusto che, con il lavoro GRATUITO delle agenzie, la società SAGAT potesse accumulare suggestioni e idee da cui attingere per anni. Un atteggiamento poco rispettoso della professionalità dei colleghi partecipanti.”

Le due agenzie hanno comunicato la propria posizione alla SAGAT tramite una lettera, e adesso si stanno impegnando a dare notizia di quanto avvenuto.”Vogliamo diffondere la cultura del rispetto professionale per quanto riguarda gli ambiti della comunicazione e del marketing, aree strategiche fondamentali per affrontare i momenti economicamente difficili che stiamo attraversando”, dice Roberto Amarotto.

Pietro Saitta conclude: “Un cambiamento di mentalità è necessario per salvaguardare gli interessi economici e professionali di tutte le parti coinvolte, e per permettere a tutti noi di svolgere il nostro lavoro con competenza e dedizione, a fronte di un adeguato riconoscimento. Nel 2013 Unicom, Assocom e Upa hanno sottoscritto le Linee guida per le gare di aziende private per la scelta di agenzie di pubblicità . Chiediamo quindi a tutti gli attori del settore della comunicazione di unirsi a noi e impegnarsi a rispettare e far rispettare queste semplici ma fondamentali regole: se lavoriamo insieme con trasparenza e lealtà, lavoriamo meglio.

Diventa socio

Video