Cosmesi in Giappone: il 45% del mercato è fatto dai prodotti per la cura della pelle, il 28% ...

Da uno studio presentato da Unipro (Associazione italiana delle industrie cosmetiche) e da Ice (Istituto per il commercio estero) si evince che il Giappone rappresenta, dopo gli Stati Uniti, il secondo mercato cosmetico mondiale per un valore complessivo pari a 13.300 mil di dollari. Il 45% del mercato è costituito dai prodotti per la cura della pelle, il 28% per la cura dei capelli. Si prospetta quindi una opportunità per l'Italia di inserimento in tale mercato che allo stato dell'arte conta tre produttori giapponesi del settore (Shiseido, con il 17,5% del mercato, Kanebo con il 14,3% e Kose con il 12,2%) e tre grandi aziende straniere:L'Orèal, Estèe Lauder e Clinique. La ricetta da seguire per introdursi in tale mercato prevede lo studio delle caratteristiche e dei gusti dei consumatori giapponesi e una conseguente personalizzazione dei prodotti. L'articolo "Maquillage alla giapponese" è su Largo Consumo 05/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Per approfondimenti digita: "Sviluppo a tutta forza: Lo stato distributivo dei Paesi di Asia e Oceania". Percorso di lettura correlato: Profumeria e cosmesi. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1, Tab2.
Diventa socio

Video