Crisi alimentari: la prevenzione è l'unico modo per ridurne l'impatto, come dimostrano i casi ...

Allarmi e crisi aziendali, soprattutto nel settore alimentare, destano molta preoccupazione nei consumatori. Le crisi vanno previste o curate a posteriori? Come dimostrano i casi di Cremonini, Norda e Nestlè, la prevenzione risulta essere l'unico modo per ridurre l'impatto negativo e per conquistare la fiducia dei consumatori. Un esmpio di preoccupazione legata all'alimentazione è data dall'influenza aviaria che in media in Europa ha coinvolto il 66%, con un picco dell'84% a Malta e del 47% in Finlandia e in svezia. L'articolo "Crisi:prevenirle o curarle?" è su Largo Consumo 07/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Case History: Norda. Percorso di lettura correlato: Sicurezza, certificazione e tracciabilità della filiera agroalimentare. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1, Tab2, Gra1.
Diventa socio

Video