Fumo: cosa ha cambiato la

Gli atteggiamenti e i comportamenti delle singole persone in seguito all'entrata in vigore della legge Sirchia nel gennaio 2005 sono variati considerevolmente nel tempo. La prima constatazione riguarda il numero dei fumatori: a quasi due anni di distanza dalla legge, circa mezzo milione di italiani ha smesso di fumare, con una riduzione della vendita di tabacco pari al 6,1%. Si temeva che con l'introduzione del divieto di fumo nei locali pubblici si potesse creare un indotto economico negativo, eppure ad oggi, secondo una indagine Doxa, l'83% degli italiani non ha smesso di frequentare i locali pubblici e il 9,65% afferma di frequentarli ancor più poichè l'aria che si respira è migliorata. Secondo un'indagine Istat, negli ultimi 15 anni il numero dei fumatori è diminuito, ma ad oggi in Italia fuma ancora il 22,3% della popolazione (dai 14 in su). L'articolo "Il fumo ai tempi del divieto" è su Largo Consumo 10/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Per approfondimenti digita: "I motivi che hanno indotto a smettere di fumare" , "I capitoli di spesa: 2005-2006" . Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo.
Diventa socio

Video