Gruppo icat: +30% sul fatturato e assicurazione sanitaria completa per i dipendenti

Oggi la vera partita per stare sul mercato è il capitale umano: competenza, passione e spirito di gruppo. Sono le persone a fare la differenza e il valore aggiunto portato da ogni singolo dipendente va valorizzato. Utopia? No, è quello che l’agenzia di comunicazione e marketing Gruppo icat, guidata da Claudio Capovilla, ha pensato. Per il 2015, infatti, ogni dipendente avrà un’assicurazione sanitaria completa. 

La salute prima di tutto recita il vecchio adagio. Ma mantenersi sani costa. E a volte fra rate logo gruppo icat bigdel mutuo, spese scolastiche per i bambini, benzina e bollette resta magari poco per quella visita che da tanto si rimanda. Dal 1 gennaio 2015, però, i dipendenti dell’agenzia di comunicazione e marketing Gruppo icat di Padova possono finalmente chiamare il dentista e fissare un appuntamento senza particolari timore per il bilancio domestico. L’azienda, infatti, ha pensato di regalare un’assicurazione privata e completa a ogni dipendente.
La decisione è maturata grazie ai buoni risultati di bilancio dell’anno 2014. L’agenzia ha chiuso l’anno con un più 30% sul fatturato del 2013, con 22 nuovi clienti nel portfolio. Oggi sono molte le realtà italiane e internazionali che hanno scelto Gruppo icat per le attività di comunicazione e marketing. Fra questi, importanti gruppi internazionali come Forno d’Asolo, Bft e Lumberjack, accanto ad aziende simbolo del Made in Italy nel mondo come Clivet, Bertos e DiFrutta. Questi risultati sono in linea con il trend positivo degli ultimi tre anni: in totale 80 nuovi clienti acquisiti dal 2011 a oggi e ogni anno una chiusura di bilancio con un +30% rispetto all’anno precedente.
Il 2014 è stato anche un anno di grande espansione. Sono stati due, infatti, i principali fattori di sviluppo. In primis l’apertura della sede di Milano, che ha portato l’agenzia a presidiare un mercato strategico. Gruppo icat ha poi siglato un’importante partnership con Makkie Communication Lab, un’agenzia web e multimedia, con sede a Modena. Questa collaborazione ha portato le due realtà a lavorare in sinergia e a proporre una gamma ancora più ampia di servizi, grazie alle competenze di 50 professionisti in totale, con un’età media inferiore ai trent’anni.

Claudio Capovilla, fondatore e presidente di Gruppo icat
Claudio_Capovilla_03Oggi la valorizzazione delle persone è la chiave per il successo di un’azienda. Ciò significa prendersi cura di tutti gli aspetti che riguardano l’ambiente di lavoro e chi lo vive per otto o dieci ore. Su questo aspetto l’attenzione è molto alta: già da cinque anni, infatti, una volta al mese un kinesiologo è a disposizione nella nostra sede. Molto spazio è dato anche alla formazione: nel corso del 2014, per esempio abbiamo fatto 900 ore di aggiornamento professionale. L’idea dell’assicurazione sanitaria quindi è il frutto di una filosofia che fa parte del Dna di Gruppo icat. La crescita degli ultimi anni, l’apertura della sede nel centro di Milano del 2014, i grandi eventi organizzati in Italia e in Europa sono la conferma che il valore del gruppo è centrale ed è il vero fattore competitivo nel mercato.

Massimo Arcolin, direttore generale di Gruppo icat
Massimo_Arcolin_02_tagliataL’assicurazione sanitaria per i dipendenti è un progetto importante, che introduce il concetto di welfare d’azienda nella nostra realtà. Per questo parte dell’utile fatto nel 2014 poteva essere investito in altri ambiti, ma si è scelto di metterlo a disposizione dei dipendenti e di garantire loro uno strumento per alleggerire il peso di visite ed esami sul bilancio personale e familiare. È una tappa importante della storia di Gruppo icat, che avvicina l’azienda a un modello imprenditoriale molto diffuso all’estero, ma spesso solo in grandi gruppi. 

Diventa socio

Video