Il costo di un logo

Il valore di un logo è una cosa notoriamente difficile da determinare. Il fatto stesso che un design semplice spesso funziona molto meglio di qualcosa di complicato o vivacemente colorato indica che i metodi tradizionali di calcolo di quanto far pagare al cliente sono spesso improbabili. AdMe.ru ci mostra alcuni esempi di come che prezzi di noti marchi sono sensibilmente differenti gli uni dagli altri. Twitter - 6 dollari Il costo di un logo Acquistato da iStockphoto pagandolo al prezzo di 6 dollari. Il suo creatore Simon Oxley non pensava che Twitter stava utilizzando il suo progetto fino a quando uno dei dipendenti lo contattò per avere il permesso di animare l'uccellino. Il design è stato recentemente aggiornato in una versione più semplice. BP - 211 milioni di dollari Il costo di un logo BP - 211 milioni di dollari Realizzato nel 2001 da Landor Associates il design è un girasole stilizzato verde e giallo e rappresenta l'energia nelle sue molteplici forme con la tagline  "Beyond Petroleum". Nike - 35 dollari Il costo di un logo Nike - 35 dollari Nel 1971, il co-fondatore Phil Knight incaricò di sviluppare il logo allo studentessa Carolyn Davidson per 35 dollari. Nel 1983 in segno di gratitudine Knight diede alla Davidson un anello d'oro con un diamante a forma di logo e dei titoli della società per un valore di 600 mila dollari. Olimpiadi 2012 - 625 mila dollari Il costo di un logo Olimpiadi 2012 - 625 mila dollari Il controverso logo è stato realizzato da Wolf Olins. Google - 0 dollari Il costo di un logo Google - 0 dollari Progettato nel 1998 dal co-fondatore Sergey Brin, modificato più volte nel corso degli anni conserva ancora gli elementi principali. Pepsi - 1 milione di dollari Il costo di un logo Pepsi - 1 milione di dollari Arnell Group nel 2008 ne modificò il logo per 1 milione di dollari. Una goccia nel mare se si considera che l'azienda PepsiCo ha speso 1,2 miliardi di dollari nelle variazioni di tutte le loro marche di bevande. Coca-Cola - 0 dollari Il costo di un logo Coca-Cola - 0 dollari Nel 1885 fu inventato da Frank Robinson utilizzando il carattere Spencerian Script che era molto popolare tra i contabili dell’epoca. Accenture - 100 milioni di dollari Il costo di un logo Accenture - 100 milioni di dollari La  semplicità del logo ha fatto guadagnare nel 2000 a Landor Associates 100 milioni di dollari. L'unico vero elemento di "design" sul logo è il simbolo maggiore ">" che indica il desiderio di innovazione della società. Il testo in minuscolo rappresenta cordialità ed accessibilità. Microsoft - 0 dollari Il costo di un logo Microsoft - 0 dollari Il nuovo logo del 2012 è stato realizzato dal reparto interno della Microsoft. BBC - 1,8 milioni di dollari Il costo di un logo BBC - 1,8 milioni  di dollari Quando nel 1997 la BBC si aprì su Internet e sulla televisione digitale, il designer inglese Martin Lamb Nair decise che era il momento giusto per realizzare un logo per tutti i canali e mezzi di comunicazione riprendendo il vecchio logo semplificandolo. Logo di Melbourne City - 625 mila dollari Il costo di un logo Logo di Melbourne City - 625 mila dollari Sviluppato da Landor Associates nel 2009. Gruppo Bancario Nuova Zelanda - 15 milioni di dollari Il costo di un logo Gruppo Bancario Nuova Zelanda - 15 milioni di dollari Realizzato nel 2009. NeXT - 100 mila dollari Il costo di un logo NeXT - 100 mila dollari L'azienda di computer fondata da Steve Jobs nel 1986 chiese all'artista Paul Rand di creare il logo pagandolo 100 mila dollari.
Diventa socio

Video