Il Presidente Unicom al 6° Forum di ANES

Sala gremita a Milano a Palazzo dei Giureconsulti per il Sesto Forum Anes - Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata - svoltasi il 30 ottobre u.s..
Il presidente Alessandro Cederle ha aperto i lavori con un forte invito all’innovazione nel modo di interpretare un mestiere antico e glorioso come quello dell’editore. La crisi finirà e questo è un appuntamento cui bisogna presentarsi con un’offerta nuova e convincente, per trarre profitto dalle fase positiva che si aprirà. Ma gli editori stanno investendo a sufficienza e con la giusta qualità nell’innovazione? “Come associazione” ha dichiarato Cederle, “abbiamo fatto molto per sostenere i soci in questo cammino; a loro volta, molti di loro hanno imboccato da tempo la strada di un cambiamento profondo”, come dimostrano i risultati dell’indagine sull’utilizzo del digitale da parte degli editori Anes presentati dal Vice Presidente Antonio Greco e da Mara Soldera - Coordinatrice Gruppo On Line - New Media.
La mattina ha poi visto gli interventi di Pier Luca Santoro - Consulente di marketing, comunicazione & sales intelligence; secondo il quale il futuro dell'editoria sarà "ibrido": carta e digitale. La carta avrà ancora per molti anni un ruolo importante perché presenta vantaggi che la rete non ha.
Roberto Liscia, Presidente Netcomm - Consorzio Commercio Elettronico Italiano, ha evidenziato come la duplice funzione dell'editore - informare e orientare all'acquisto - sia oggi minata dal radicale cambiamento dei processi d'intermediazione. L'editore deve pensare a nuovi modelli di business e quanto sta avvenendo nel commercio elettronico può offrire preziosi spunti di riflessione.
Federico Vittadello, Mobile & e-commerce Director Rcs Mediagroup ha poi sottolineato come si parli di digitale, ma a oggi i maggiori ricavi editoriali derivano ancora dalla carta. Il digitale, ad esempio, può essere utilizzato per fidelizzare gli acquirenti del mezzo cartaceo.
E' poi seguito l'intervento del Presidente UNICOM Donatella Consolandi che ha ricordato che ormai 20 milioni gli italiani leggono online commenti e informazioni sui prodotti. I social media sono il primo canale di comunicazione e dunque non sono più i comunicatori a promuovere i brand, ma gli utenti a cercare le notizie. L’utente è al centro di un sistema complesso e il ruolo dell’agenzia di comunicazione oggi richiede di essere al fianco dell’azienda per fornire tutto ciò di cui ha bisogno per promuovere i propri prodotti e servizi. L’agenzia di pubblicità non si deve limitare a fare le campagne pubblicitarie, ma offrire un progetto integrato che comprenda tutti i media e ne declini i diversi linguaggi.
In chiusura, Roberto Pissimiglia - Vice Presidente Anes e Claudio Garosci del Gruppo Comunicazione e Marketing, hanno presentato Anes Exchange, nuova Directory Fornitori creata per favorire la condivisione tra associati dei migliori fornitori alle condizioni più vantaggiose.
Ecco le Slide presentate dal Presidente Unicom Donatella Consolandi.

 

Diventa socio

Video