Inflazione: Negli ultimi dieci anni in Italia è stata pari al 25,3%. ...

Un breve, interessante studio di Confcommercio aiuta a capire il passo tenuto dalle principali voci di spesa delle famiglie italiane rispetto all'inflazione media del Paese. L'inflazione italiana ormai ha compiuto un sostanziale percorso di convergenza rispetto a quella europea. Ed è questo, forse, l'unico reale passo avanti fatto dal Paese negli ultimi anni, sul fronte dei principali parametri di competitività del sistema. Nel 1996-2005 l'inflazione del Paese è stata pari al 25,3%. Dai calcoli dell'Ufficio Studi Confcommercio emergono andamenti discontinui. Risulta una crescita superiore all'inflazione, e cioè un aumento cumulato e reale dei prezzi, per le seguenti voci: bevande alcoliche e tabacco (+21,4%); alberghi e ristoranti (+9,5%); abitazione, gas, acqua, elettricità, acqua e altri combustibili (+7%); beni e servizi vari (+5%); trasporti (+2,9%); istruzione (+2,3%); vestiario e calzature (+1,6%). Al contrario, salgono meno dell'inflazione, e quindi comportano una spesa reale inferiore nel decennio, le seguenti voci: comunicazioni (-36,2%); ricreazione e cultura (-6,4%); servizi sanitari (-4,0%); alimentari e bevande non alcoliche (-3,9%); mobili, elettrodomestici e manutenzione casa (-3,5%). Per quanto riguarda l'alimentare, la spesa si è ridotta, per lo stesso paniere di prodotti, da 168 euro a 161 euro, con un calo di circa il 4%.

L�articolo "Dieci anni di inflazione" è su Largo Consumo 03/07.

Elenco dei Citati nell�articolo.

Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo.

Diventa socio

Video