Intrattenimento: Internet, la Tv digitale e il cellulare cambiano il modo di fruire i contenuti. ...

Dal Quinto Rapporto Censis-Ucsi, realizzato in collaborazione con Mediaset, Mondatori, Ordine dei giornalisti, Rai e Telecom Italia, si evince la portata della rivoluzione mediatica avvenuta nel corso di questi ultimi cinque anni. In primo luogo i dati riguardanti l'utilizzo di internet evidenziano un aumento del numero di utenti che nel 2005 si attesta al 55,4%: tra questi il 72,7% è composto da giovani che vivono in case dotate di connessioni e il 58,5% dichiara di navigare su internet. Aumenta anche il numero di transazioni effettuate attraverso questo mezzo: il 5,5% dei navigatori, a fronte del 3% di cinque anni fa. Il cellulare viene ritenuto indispensabile per la comunicazione e per il 67,2% dei suoi utilizzatori rappresenta un elemento di tranquillità. In netto miglioramento anche la tv satellitare che può costituire una minaccia per gli stadi, grazie ai frequenti eventi sportivi trasmessi. La radio invece gode di un rinnovato momento di successo, non più legato al mezzo in sè, quanto alle nuove tecnologie che consentono di ascoltarla comodamente attraverso internet o cellulare. L'articolo "La nuova identità dei mezzi" è su Largo Consumo 05/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Per approfondimenti digita:"2001-2005 cinque anni di evoluzione e rivoluzione nell'uso dei media", "Televisione", "Commercio elettronico", "Internet", "Telefonia", "Quotidiani economici" e "Tempo libero e intrattenimento". Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo.
Diventa socio

Video