La comunicazione “gioiosa” di UNICOM

Il nuovo consiglio direttivo al lavoro per importanti iniziative nel prossimo triennio. 
Subito un database dei professionisti della comunicazione per attività di recruiting professionale.

Con la gioia di un’intraprendente quarantenne. Così ama dire il neo presidente Alessandro Ubertis, eletto nel mese di febbraio scorso insieme ai quindici membri del nuovo consiglio direttivo, che si avvicenda in continuità al triennio che ha visto al governo di UNICOM il consiglio presieduto da Donatella Consolandi.
I quarant’anni sono quelli che festeggerà UNICOM nel 2017. E la gioia, non tanto per scherzo e nemmeno tanto per dire, vuole essere – insieme all’utilità e alla rilevanza – uno degli aggettivi che contraddistingueranno il mandato di questo triennio.
Un consiglio direttivo che è vera espressione del mondo della comunicazione del nostro paese. Con membri che rappresentano, naturalmente, il Nord Italia – Milano in testa – ma anche il triveneto e il Nord Ovest; Roma e il centro; e il sud, con Matera, capitale europea della cultura nel 2019, ma non solo con Matera. Un interessante spaccato dell’Italia della migliore comunicazione.
Delegato territoriale per la Liguria, novità di questo mandato, è Federico Alberto, presidente dell’agenzia savonese STUDIOWIKI.
UNICOM si annovera tra i soci fondatori di prestigiosi istituti inter associativi quali IAP, ADS, Fondazione Pubblicità Progresso. È inoltre socio istituzionale di Auditel, Audipress, Audimovie e CSST. Dal 2011 è cofondatrice di Confindustria Intellect, federazione italiana della comunicazione, consulenza, ricerche, web publishing.
Terminata questa prima fase di analisi e assesment del nuovo direttivo, l’associazione entra ora nel vivo della fase operativa. Una nuova organizzazione interna, un’importante riorganizzazione dei servizi rivolti alle imprese associate, con la parte di formazione – anche finanziata – come asse portante, ma senza tralasciare i servizi di consulenza legale; il monitoraggio e l’analisi del mercato e dei suoi cambiamenti attraverso l’Osservatorio Permanente sul cambiamento della Comunicazione (OPCC); le convenzioni e le partnership a vantaggio degli associati; la rappresentanza e l’incisività nei molti tavoli inter associativi presidiati dai nuovi membri nominati dal consiglio. Insomma, un lavoro che viene messo in cantiere e che si annuncia come una sfida, anche e soprattutto culturale, per portare UNICOM ad una rilevanza e presenza nei nuovi luoghi del dibattito digitale.
All'interno di questo nuovo paradigma associativo, specchio di un’associazione in cammino verso nuovi modelli di valore, partecipazione e rappresentanza, UNICOM sta predisponendo un grande database nazionale sui professionisti della comunicazione. Il database sarà a disposizione delle aziende associate e sarà organizzato su base territoriale.
Le figure professionali ricercate appartengono ai comparti della creatività (direttori creativi, art director, copywriter, graphic designer, illustratori, video makers, fotografi), dell’ufficio stampa e delle pubbliche relazioni (giornalisti professionisti e pubblicisti), degli eventi (service, project manager) del marketing e del web marketing, del social media management e dello storytelling; dell’accounting (commerciali) e, ovviamente, dello sviluppo e della programmazione digitale (web master, web designer, programmatori e sviluppatori).
“Abbiamo l'obbligo di rispondere sempre ai più elevali livelli qualitativi e professionali – sottolinea Loris Zanelli, consigliere UNICOM e CEO di PubliOne, agenzia con sedi a Forlì, Milano e Napoli - qualunque sia l’area della comunicazione commerciale d’impresa più efficace per il conseguimento degli obiettivi della nostra utenza. Dal marchio al packaging, dagli eventi alle campagne integrate, dalle promozioni ai progetti digitali, la nostra mission è quella di fornire soluzioni che siano in grado di valorizzare e far vendere i prodotti e i servizi che ci vengono affidati, specie quelli più innovativi, che aprono nuovi spazi di mercato”.
Per candidarsi occorre inviare il proprio cv a centrostudi@unicomitalia.org
Per i candidati liguri è possibile anche scrivere direttamente a info@studiowiki.it

Diventa socio

Video