La consapevolezza del valore della comunicazione

OPCC-tassello-Blog Sul numero di giugno di ADV, come indicato su un altro post, sono stati presentati i risultati dell’Osservatorio Unicom. Qui di seguito la prima delle voci della rubrica Fuori dal Coro. Nei prossimi giorni le altre risposte e le voci della rubrica Fuori dal Coro OPCC e la rubrica Fuori dal coro: nell'ambito della prima domanda Generalisti o specialisti? This is the problem l’apporto di Michelangelo Tagliaferri (Fondazione Accademia di Comunicazione) apre un’interessante parentesi di dibattito sul valore della comunicazione. Se la comunicazione continua ad essere considerata come subalterna alla produzione, commercializzazione e distribuzione di beni e servizi è inevitabile che ogni forma prenda la struttura pagherà un prezzo altissimo per essere autonoma e per essere apprezzata come produttrice di “oggetti”: la comunicazione deve uscire dalla logica mercantile per entrare nella logica dell’informazione esteticamente rilevante delle relazioni multidimensionali tra stato e mercato e ricavare la sua remunerazione dal raggiungimento del benessere della comunità. Michelangelo Tagliaferri E tu? Cosa ne pensi? [caption id="attachment_13145" align="alignnone" width="390"]Michelangelo-Tagliaferri Michelangelo Tagliaferri[/caption]
Diventa socio

Video