L’analfabetismo informatico costa alle aziende 15,6 miliardi di dollari

Vale 15,6 miliardi di dollari il mancato business, in termini di produttività, che ruota attorno all’analfabetismo informatico nelle aziende italiane. E’ quanto emerge da un’indagine dell’Aica (Associazione italiana per l’informatica e il calcolo automatico) secondo cui i dipendenti aziendali perdono circa 2 ore alla settimana per problemi legati al pc. Nell’ordine, il 20% del tempo è utilizzato per chiedere aiuto ai colleghi, un ulteriore 20% va via per l’attesa di personale tecnico. E poi il 16% riguarda difficoltà con il download di messaggi di posta elettronica, il 13% operazioni di stampa e il 2,4% l’utilizzo di Word.
Diventa socio

Video