Lettera del Presidente Unicom Alessandro Ubertis agli Associati

Gentilissimi Soci,
 ho preferito scrivervi all’inizio dell’anno evitando l’ubriacatura della ritualità degli auguri per fare il punto sulla attività dell’Associazione nel primo periodo del mandato del Consiglio da me presieduto. Ritengo che questo sia un appuntamento doveroso nei vostri confronti, e vorrei che diventasse prassi al fine di dare un razionale concreto al perché essere soci Unicom sia utile, rilevante e importante per tutte le realtà del nostro comparto e prima di tutto per tutti noi.
Alessandro UbertisIl Consiglio insediatosi il 15 di Febbraio, ha fin da subito lavorato per ottimizzare costi e servizi e a questo fine ha ridefinito la collaborazione con i professionisti che da sempre hanno contribuito alla crescita dell’associazione, ampliando l’elenco delle professionalità e dei professionisti coinvolti, ridefinendo il loro contributo e l’offerta del servizio di consulenza.
Continua il nostro impegno per la cultura della comunicazione con l’avvio di “UNICOM INCONTRA. Momenti di dialogo e conoscenza”, appuntamenti pensati per mettere a confronto chi pensa, chi scrive, chi propone. In una parola chi comunica.
Nel corso dell’anno Unicom ha creato e gestito 5 importanti eventi formativi e di confronto: a Torino in Settembre in occasione dell’incontro professionale con i soci piemontesi e i membri del “Circolo del Design”, ed è stata fondata la prima sede territoriale Unicom presso la sede del circolo in Via Giolitti 26/A in pieno centro.
A Finale Ligure, il 28 e 29 Ottobre ha partecipato alla organizzazione del “Travel Marketing Day” presso i Chiostri di Santa Caterina.
A Milano ha organizzato l’incontro con Google presso la loro sede e ottenuto particolari agevolazioni per le nostre associate e sempre a Milano ha partecipato con un suo intervento al Festival di Pubblicità Progresso.
In Novembre, con Matera, capitale europea della cultura 2019, ha avviato una collaborazione per accompagnare quella magica terra all’appuntamento con il mondo, creando consapevolezza sull’importanza della comunicazione nella costruzione del valore percepito del territorio, e nella parte più suggestiva della città, alla Fondazione Sassi, è stata fondata la nostra seconda sede locale; in questa occasione è stato siglato un accordo con i responsabili della Fondazione per una “ospitalità personalizzata” dedicata ai soci Unicom e ai loro collaboratori.
A conferma della rilevanza della nostra Associazione nel comparto, abbiamo assunto la presidenza di Confindustria Intellect, stretto rapporti di collaborazione con Assorel, siamo stati chiamati come relatori sul tema dell’associazionismo nel nostro settore, nell’evento nazionale creato da Confcommercio a Milano; grazie ad una delle nostre associate siamo stati chiamati a realizzare la campagna annuale di Pubblicità Progresso e rinnovato la partecipazione fattiva a tutti i tavoli istituzionali, e abbiamo partecipato con uno speech specifico sulla comunicazione d’impresa all’edizione 2016 di Smau.
L’aggiornamento professionale e l’attività nell’ambito della cultura della comunicazione è stata curata dall’ Osservatorio Unicom (OPCC) che ha visto quest’anno l’allargamento del comitato scientifico, il rinnovo del team dei tutor di settore e il perfezionamento delle metodologie delle ricerche. Sono continuati gli interventi tecnici nella rubrica affidata all’Associazione da Advertiser, la storica rivista di settore, ed è stata realizzata la prima indagine quantitativa e qualitativa sulla “Comunicazione Politica”, con il contributo di tutto il Comitato Scientifico.
Non ci siamo fermati qui: al fine di tutelare la nostra personale professionalità, aggiornare e accrescere le nostre competenze e quelle di tutti coloro che come noi operano nel settore della comunicazione, a Dicembre abbiamo dato vita a UP (Unicom Professionisti), quella che sarà la costola operativa Unicom rivolta al singolo professionista.
Tutti noi sentiamo l’esigenza di una certificazione di qualità professionale del singolo, perché solo ampliando la cultura della comunicazione e l’interscambio di contenuti tra professionisti del settore riusciremo a riaffermare il ruolo che ci spetta come comparto. Solo la qualità crea valore e il concetto di qualità deve essere univoco, condiviso e certo. UP nasce per questo scopo e a tal fine abbiamo già toccato con un road show Firenze, Roma e Matera, incontrando gruppi di professionisti che si sono resi disponibili e interessati al progetto.
Ancora, abbiamo dato il via alla creazione di un database di figure professionali qualificate nelle diverse aree della comunicazione commerciale al quale attingere per la ricerca di profili professionali da collocare nelle strutture, e alla partnership con Polipy, il marketplace del marketing e della comunicazione digitale.
Dovevamo ancora rispondere al terzo punto del nostro impegno nei vostri confronti: dovevamo riportare la gioia in Unicom. Abbiamo fatto anche questo e lo abbiamo fatto al meglio. Il Premio “Unicom l’Italia che comunica” grazie anche all’aiuto di tanti di voi che hanno partecipato, è stato un successo assoluto. Dal salone delle feste del Four Season di Milano abbiamo indicato a tutto il mondo della comunicazione gli esempi di che cosa intendiamo come qualità creativa, che valore ha per noi la collaborazione e la rete d’impresa, la cultura del progetto e quali sono i valori che ci tengono insieme e per cui siamo disposti a sacrificare tempo e risorse per la loro difesa.
L’anno è terminato con effervescenza gioiosa e il 2017 ci ha ricevuto con un appuntamento da far tremare i polsi: “I Quarant’anni di Unicom”.
Il Consiglio e il suo Presidente, le imprese associate e i loro collaboratori che si sono adoperati fattivamente con le loro competenze, i professionisti e lo staff operativo che ha seguito tutte le incombenze e le attività quotidiane dell’anno, sono tutti pronti e stanno collaborando alla creazione del programma che vi sottoporremo. E voi siete pronti?

Alessandro Ubertis
Presidente Unicom

 

Diventa socio

Video