L’occhio del padrone ingrassa il cavallo… e l’agenzia? Il parere di Maria Grazia Persico.

18-banner-orizzontale-OPCC Nell'agenzia, l'occhio del padrone non solo ingrossa il cavallo, ma permette di modificare la strada del "cavallo in corsa", specie quando i budget sono ridotti e i risultati da conseguire sono gli stessi di quando gli zeri erano maggiori! Nel rispetto dell'autonomia delle singole funzioni coinvolte, l'occhio dell'agenzia ha il vantaggio di vedere la realtà da due punti di vista: come azienda nella misura in cui si è coinvolti nel processo decisionale che porta all'approvazione e all'attuazione del progetto; come agenzia con il dovuto distacco derivante da una sana logica cliente/fornitore, che se ben sfruttata non può che apportare valore aggiunto al progetto nel suo complesso. Maria Grazia Persico MGP Cultura Immagine e Comunicazione Tutor per il settore PR, lobbing, fundraising e sponsorizzazioni  [caption id="attachment_51517" align="alignnone" width="381"]Maria Grazia Persico Maria Grazia Persico[/caption]
Diventa socio

Video