Marca: il suo valore può toccare il 79-80% in più se reca un valore aggiunto. ...

Accanto a qualità, investimenti in ricerca e sviluppo, controllo della filiera, il marchio rappresenta uno dei principali fattori competitivi di un’azienda e costituisce una parte integrante del suo patrimonio. Difficile però valutarne il valore effettivo. Il differenziale di prezzo che esiste tra un prodotto di marca e uno simile può variare moltissimo, e può toccare anche il 70-80% del valore aggiunto quando il marchio reca con sé un importante valore simbolico. La contraffazione va quindi combattuta applicando efficaci misure di contrasto delle attività illecite, senza che però venga ostacolato il corso del legittimo commercio. L’articolo "La forza è nel marchio" è su Largo Consumo 12/06. Elenco dei Citati nell’articolo. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo.
Diventa socio

Video