Natale si dice Sapori.

Come si può parlare di tradizioni autentiche senza usare i soliti corsivi? Come si dice Natale in poche parole,anzi, senza usare neppure una parola? Natale si dice così, con una confezione di Panforte tra virgolette e con una di Ricciarelli, sempre tra virgolette. L’immagine quindi si fa parola e del resto non c’è traccia, né marchio né pay-off, riservati agli annunci sui quotidiani, dove il ”si dice” diventa fil rouge, tormentone, refrain: c’è solo il prodotto che dal lontano 1832 impersonifica il concetto stesso di Natale. Questa in breve la campagna ideata dall'Agenzia di Ugo Gaspardone per Sapori, storico marchio del gruppo Colussi, in uscita a dicembre sui quotidiani e in affissione dinamica in Toscana, Lazio e Lombardia.
Diventa socio

Video