Obiettivo Unicom: un'Associazione aperta al mondo

Lunedì 21 maggio u.s. a Milano presso la Cascina Nascosta si è svolta l’Assemblea Annuale degli associati: momento di discussione e confronto oltre all’esecuzione delle normali disposizioni statutarie.

“Nel 2017 abbiamo festeggiato i nostri primi 40 anni. Oggi sono ancor più consapevole – sottolinea Alessandro Ubertis, Presidente dell’Associazione – di come il ruolo di un’Associazione debba essere quello di rappresentare, tutelare e supportare gli interessi dei suoi Associati. Per assolvere a questo compito il lavoro svolto dal Consiglio Direttivo – costituito da professionisti del settore – è stata ed è condizione fondamentale che mi permette di affermare che oggi UNICOM si presenta sul mercato come Associazione strutturata, solida, capace di traghettare i propri aderenti verso un mercato sempre più competitivo, dinamico e dai confini incerti”

Dando uno sguardo alle attività dell’anno, in occasione del 40esimo, Davide Arduini, Consigliere, ha contributo con la sua struttura (Acqua Group) al restyling del logo e alla realizzazione della campagna pubblicitaria dedicata. La nuova immagine, progettata sulla base delle indicazioni emerse dal piano di marketing strategico elaborato da Federico Rossi, ha l’ambizione di posizionare Unicom come una finestra aperta sul mondo delle imprese di comunicazione, un’associazione aperta al dialogo con i propri associati, pronta a sostenere i loro progetti e le loro ambizioni. In questa direzione si muove anche la campagna che, con la headline “Tu, per noi, sei Unicom.”, sottolinea il ruolo di protagonista che ogni singolo ha all’interno dell’associazione. È sempre di Acqua Group la campagna sulla sostenibilità ideata e realizzata per Pubblicità Progresso – partner storico di UNICOM.

La nuova immagine creativa ha fatto da sfondo all’edizione 2017 del Premio UNICOM “L’Italia che comunica” – ideato a suo tempo da Pietro Saitta, attuale socio UNICOM – gestito e organizzato nelle ultime due edizioni da Salvo Ferrara, Consigliere-professionista nel settore degli eventi. Nato con l’obiettivo di riconoscere le eccellenze delle agenzie di comunicazione italiane, il Premio si articola in dieci categorie merceologiche, 5 premi speciali e un Premio assoluto capaci di rappresentare la totalità delle professioni presenti in UNICOM e nel mercato della comunicazione in generale. In tal senso l’iniziativa è da sempre aperta sia agli associati che ad agenzie esterne nell’ottica di dare visibilità all’intero comparto.

Immagine, campagna e notizie afferenti il mondo della comunicazione e di UNICOM nello specifico, sono stati oggetto di un’intensa campagna di comunicazione gestita e monitorata dal Tavolo Comunicazione che vede il coinvolgimento dei Vice Presidenti Federico Rossi di Sintesi Comunicazione (Padova) per il copywriting e il content providing,  Maria Grazia Persico di Mgp & Partners (Milano) per l'ufficio stampa, e dei consiglieri Davide Arduini di Acqua Group (Milano) per la direzione creativa; Salvo Ferrara di FMedia (Milano) per gli eventi; Francesco Mazzo di Bamakò (Lecce) che, attraverso la sua agenzia e insieme a Alberto Gaiga di Intesys (Verona) e Alberto Acito di Ideama (Matera) si sono occupati, il primo dello sviluppo del nuovo sito web, i secondi della collaborazione alla stesura del piano della digital strategy:  piano che ha ricompreso anche le attività di programmatic advertising messe in campo grazie al servizio Ad Grants di Google e le attività di social management. Queste ultime affidate nella gestione quotidiana a Federico Alberto di Studiowiki (Savona), che svolge anche la funzione di coordinatore del tavolo della comunicazione.

Importanti i risultati conseguiti: una nuova identità, declinata su tutti i media owned dell'associazione, una forte spinta agli eventi per i festeggiamenti del quarantesimo, il nuovo sito. Una più forte visibilità di Unicom che si registra non solo sui social: +2% per Twitter; + 10% per LinkedIn; +18% per Facebook; e sulle campagne digitali con un CTR medio intorno al 4%.

Un’Associazione costituisce un punto di riferimento per i propri associati da un punto di vista istituzionale e di monitoraggio sui mercati in cui operano le proprie aziende. In tal senso, da 5 anni, UNICOM offre al mercato il lavoro dell’OPCC (Osservatorio Permanente sul Cambiamento della Comunicazione). Coordinato dalla nascita da Roberto Amarotto (Creativa Comunicazione) – già Vice Presidente, oggi Consigliere – l’Osservatorio ha come obiettivo sostanziale “l’analisi del presente per programmare il futuro”. Grazie alla collaborazione di 16 tutor, 15 Membri del Comitato Scientifico, 5 Membri del Comitato di Coordinamento e una base d’analisi costituita da un panel di 2000 consumatori (panel base delle ricerche condotte da EMGAcqua), l’OPCC è in grado di fornire strumenti informativi e strategici sui trend del mondo della comunicazione

Stabiliti i criteri razionali di valutazione, UNICOM promuove e definisce le più efficienti modalità di collaborazione tra le agenzie associate e il mercato. Questa è la delega che il Consiglio Direttivo ha affidato a Loris Zanelli, insieme con quella di formalizzare sinergie e partnership con alcuni primari enti e player del comparto, per rendere le agenzie associate sempre più competitive. Sono già circa cinquanta le convenzioni e le partnership stipulate con autorevoli esponenti del mondo della comunicazione, tra le quali figurano Cairo Editore, Eco della Stampa, Colt, Web Marketing Festival e il Premio Eletto Prodotto dell’Anno. Nella sua qualità di coordinatore nazionale Zanelli ha consolidato le attività dei Delegati Territoriali, che oggi dispongono di un manuale operativo nel quale sono analiticamente descritte le procedure utili per generare valore all’interno delle agenzie associate, in ottica collegiale.

L’apertura alla partecipazione di tutte le agenzie presenti e il doveroso coinvolgimento in ottica di resilienza e apertura al cambiamento è il focus della delega attribuita a Michele Cornetto, membro permanente del Consiglio Direttivo. Un articolato percorso formativo e d’ingaggio di ogni risorsa presente all’interno delle agenzie è la condizione fondamentale per poter portare l’Associazione verso l’assunzione di un ruolo più centrale e competitivo nel mondo della comunicazione.

Ma non vi è Associazione virtuosa senza una situazione patrimoniale e contabile ineccepibile nella fattispecie curata da Erica Lo Buglio, Vice Presidente e un sistema di lavoro suddiviso in Tavoli tematici attribuiti per delega, ovvero: Servizi a convenzioni (Loris Zanelli), Eventi (Salvo Ferrara), Cultura (Roberto Amarotto), Comunicazione (Federico Alberto), identità e immagine (Davide Arduini).

“In ottica collegiale, consona alla natura di un’Associazione – conclude Ubertis – ci poniamo ogni giorno l’obiettivo di essere punto di riferimento per l’azienda associata, per il comparto in cui operiamo e per i contesti collaterali che ci ruotano attorno consci di come il “fare rete” debba essere un messaggio veicolato a livello istituzionale prima ancora di costituire un utile suggerimento alla propria base associativa per poter essere – tutti i giorni -  competitivi e resilienti”. 

 

Tipologia notizie: 
Notizie dall'associazione
Diventa socio

Video