Pane e sostitutivi: il bauletto di Barilla ha rilanciato il segmento dei sostitutivi, stabili ...

La produzione artigianale rimane al top ma il mercato del pane confezionato si è ormai consolidato. Innovazione, shelf life, qualità e servizio sono le caratteristiche del prodotto industriale attento alle esigenze dei consumatori, sempre più numerosi grazie al canale privilegiato della gdo. Il comparto dei sostituti morbidi ha realizzato le migliori performance (+10%), seguito da quello dei prodotti secchi non più considerati degli snack ma dei veri e propri sostitutivi del pane. I canali iper+super commercializzano ormai il 66% dei pani morbidi, ma anche di cracker, fette biscottate, grissini e panetti. Piacciono i pani surgelati, ma la loro produzione risulta limitati dalla legge 1002/1956. In tale contesto il Salone internazionale dell'arte bianca (Siab) in programma a Verona nel 2007 presenta interessanti novità. Case history disponibili: Harry's Morato, Pan d'Este, Panem. L'articolo "Morbidezza in confezione" è su Largo Consumo 03/06. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo:Tab1, Tab2 Tab3
Diventa socio

Video