Pelletteria: dopo 3 anni magri, dal 2004 sono riprese le vendite e l'export, soprattutto degli ...

In base ai dati forniti dall'Aimpes, Associazione italiana manifatturieri pelli e succedanei, dopo tre anni magri, finalmente il 2005 ha registrato un aumento dell'export a valore del 9.4% attestandosi sui 2.210 milioni di euro e con una crescita a volume dell'1,8%. Il ritmo crescente della domanda estera ha influenzato in tal modo i livelli produttivi per i quali si stima una crescita intorno al 3% con un valore finale di circa 2.800 milioni di euro. In particolare l'andamento positivo è dettato dalla pelletteria di fascia medio-alta: borse da donna, valigeria, borse da lavoro, zaini e cinture. Tuttavia un problema di notevole rilievo per la pelletteria è costituito dal fenomeno dilagante dei falsi in Italia, che determinano una depressione delle vendite nel mercato interno. L'articolo "Pelle più distesa" è su Largo Consumo 05/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Per approfondimenti digita: "Pelletteria", "Valigie/Valigeria" e "Zaini". Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1.
Diventa socio

Video