Pomodoro: in quello per l’industria l’Italia è il secondo produttore mondiale, con oltre 5,3 ...

Il nostro paese possiede 3 grandi zone di coltivazione del pomodoro da industria: Puglia, Emilia Romagna e Campania, seguite da aree più limitate in Sicilia. Dopo l’annata record 2004, stagione che ha comportato squilibri di eccesso di produzione e innalzamento degli stock delle scorte sul trend 2005, nel 2006 la quantità totale di pomodoro trasformato si è ridotta di circa 18 punti percentuali. Questa diminuzione ha consentito di smaltire le scorte e, proprio per la stagione in corso, ha riavvicinato la domanda e l’offerta verso un prezzo più ragionevole per i coltivatori. L’Italia è il secondo produttore mondiale di pomodoro trasformato con 5.300.000 tonnellate, dopo gli Stati Uniti. Le esportazioni italiane si dirigono verso i Paesi europei per almeno un 67% del valore totale, ma si registrano significativi aumenti anche verso l’Oceania. L’export è salito di 3 punti percentuali nel 2004, passando dal 43 al 46%. Nel triennio 2002/2004 il valore delle esportazioni è cresciuto del 30%.

L’articolo Oro rosso in confezione è su Largo Consumo 09/07. Elenco dei Citati nell’articolo. Percorsi di lettura correlati: Ortofrutta,Conserve vegetali. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1, Tab2, Tab3.

 

Diventa socio

Video