Prodotti elettrici ed elettronici: entro l'anno i Raee passeranno sotto la giurisdizione ...

Computer, telefoni, fax e in generale tutti i prodotti elettrici ed elettronici che dimessi, o rotti, non servono più che fine fanno? Si trasformano in un'enorme quantità di rifiuti: circa 14 kg pro capite prodotti ogni anno, secondo le stime della Commissione europea, con un aumento compreso tra il 3% e il 5% all'anno. Il problema è che il 90% dei Raee (rifiuti elettrici) prodotti in Italia finisce negli inceneritori senza subire un preventivo trattamento. Pertanto la normativa prevede: commercianti tenuti a garantire il ritiro gratuito delle apparecchiature dismesse dai consumatori, costi di recupero o smaltimento a carico dei produttori e degli importatori, limitazioni nell'impiego di determinate sostanze nella fabbricazione degli apparecchi ( dall'1 luglio 2006), obblighi di marcatura dei prodotti e obiettivi, da raggiungere in tempi brevi, di raccolta differenziata e di recupero. L'articolo "Rifiuti elettronici: il gioco si fa duro" è su Largo Consumo 09/06. Percorso di lettura correlato: Imballaggio di prodotto. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo. Elenco dei Citati nell'articolo. Per approfondimenti digita: "Elettrodomestici" , "Raccolta differenziata" . Percorso di lettura correlato: Il mercato del recupero e trattamento dei Raee. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo.]]> Wed 27 Sep 2006 10:00:00 GMT
Diventa socio

Video