Quale comunicazione per il Crowdfunding

18-banner-orizzontale OPCC Per ogni progetto di crowdfunding che si rispetti è fondamentale che sia pianificato e sviluppato un piano di comunicazione a supporto. È difficile ottenere risultati significativi se la base dei donatori potenziali non viene a conoscenza della call di raccolta fondi. Riportiamo di seguito una lista operativa delle fasi per lo sviluppo della comunicazione a favore di un progetto di crowdfunding: - Scelta della tipologia di Crowdfunding da adottare tra partnership con portali specializzati o realizzazione di piattaforma proprietaria “Do It Yourself” - Identificazione del target (donatori) individuando le possibili “community” collegate - Verifica e analisi dei “competitor” - Identificazione e realizzazione degli strumenti di comunicazione da utilizzare:Creazione del Concept della campagna (naming, logo, visual e claim) • Selezione dei media offline (annunci stampa, cartoline per la diffusione del progetto in momenti di contatto quali eventi e fiere, attività di ufficio stampa, ecc.) • Utilizzazione di testimonial • Organizzazione di eventi dedicati alla raccolta • Selezione dei media online (sito del progetto, banner su portali tematici, Dem a data base mirati) e creazione di video animati per la viralizzazione • Attivazione e gestione di profili specifici sui social network (FB, Twitter e altri in base alle caratteristiche del progetto) • Sviluppo di attività SEO e SEM per il sito e per i social media • Sviluppo di un blog per ampliare l’informazione e aumentare la reputazione online del progetto - Fidelizzazione dei donatori • Dialogare con i donatori evidenziando le ricompense - Valorizzazione dei risultati ottenuti Roberto Amarotto Vicepresidente Unicom, Responsabile Centro Studi Unicom e OPCC, Ceo di Creativa. [caption id="attachment_51044" align="alignnone" width="369"]Roberto Amarotto Roberto Amarotto[/caption]
Diventa socio

Video