Salumi: il prodotto confezionato cresce ancora del 16% a volume, quello al taglio perde l'1-2%.

Un'indagine condotta da Ismea- AcNielsen sui consumi domestici dal 2000 al 2004 evidenzia la crescita del take away del punto vendita e dei salumi confezionati di marca a scapito dei prodotti da banco. L'andamento dell'ultimo anno ha visto una crescita di tutti i salumi confezionati a peso fisso, con trend differenziati: i preaffettati hanno realizzato un incremento del 16% in volume, i wurstel un +11%, i cubettati un +7-8%, i tranci un +4% (per il 96% mortadelle e prosciutti cotti), i precotti un +2%. I salumi interi da asporto sono cresciuti del 6%. Per converso, il salume da taglio ha subito un'inflessione dell'1-2%. L'articolo "Taglio e asporto si fronteggiano" è su Largo Consumo 07/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Case History: Gianbon salumi, Grandi Salumifici italiani. Percorso di lettura correlato: Salumi. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo o visualizza gli Elementi a corredo: Tab1, Gra1.
Diventa socio

Video