SDWWG con Assimil: il booksharing per promuovere la cultura delle lingue

Assimil Italia, editore leader nel campo dell'autoapprendimento linguistico, ha scelto SDWWG per organizzare un’operazione di booksharing inserita nel corso di Bookcity #BCM16 dal 17 al 20 Novembre.
Alla fermata dell’autobus, sulle panchine o accanto ai monumenti, decine di libri per imparare nuove lingue saranno messi a disposizione dei passanti in un'operazione "real-time" pensata per restituire ai cittadini il contatto con i libri e per invitarli a favorire un vero e proprio sharing della conoscenza delle lingue. !Fondata nel 1929 a Parigi, Assimil di strada ne ha fatta tanta: 85 lingue in catalogo, numerose filiali attive in tutto il mondo e più di 40 milioni di corsi venduti. Carta vincente del suo successo è il metodo intuitivo che fin da subito ha rivoluzionato l'insegnamento delle lingue straniere sfruttando l'innata capacità umana di acquisire conoscenza senza alcuno sforzo, proprio come s'impara a parlare da bambini.
“L’operazione, oltre a presentare il brand Assimil e il suo speciale metodo di apprendimento, vuole incoraggiare il booksharing in generale. Qualche anno fa ci era sembrata una tendenza che stava per prendere piede, ma così non è stato” - dichiara Luca Pacchiarini, marketing manager dell’agenzia. “All’estero il booksharing, invece, è una pratica diffusa da tempo, lo stesso succede con l’abbigliamento e gli oggetti grazie allo swap… ma come al solito siamo esterofili con le cose sbagliate”.

SDWWG con Assimil il booksharing per promuovere la cultura

Diventa socio

Video