Serve più sorriso nella comunicazione?

OPCC tassello Blog Sul numero di giugno di ADV, come indicato su un altro post, sono stati presentati i risultati dell’Osservatorio Unicom. Qui di seguito le risposte alla quarta domanda dello slot d’indagine: nei prossimi giorni le conclusioni e l’ultima voce della rubrica Fuori dal Coro. Crisi, tagli, disoccupazione e calo dei consumi: qual è l’approccio di comunicazione più adatta e soprattutto vincente in quest’atmosfera? Pragmatismo o Ottimismo? Sono veramente antitetici oppure siete col mix giusto si può ottenere un risultato competitivo? Al traguardo del primo slot di indagine, lasciamo la parola all’OPCC. Spread, calo dei consumi, disoccupazione, precariato. In un periodo di generale crisi economica e disagio sociale, quale deve essere lo spirito della comunicazione: è meglio proporre ottimismo o indirizzarsi al pragmatismo? Comitato scientifico Anche se ottimismo e pragmatismo possono non essere necessariamente interpretati come antitetici, il responso del Comitato Scientifico spinge sensibilmente l’ago della bilancia verso un pragmatismo condito di eticità e realismo, in grado di generare un’atmosfera di positività e speranza concreta. Fondamentale la necessità di “identificare e guadagnarsi un orizzonte”: partendo da questa base, diventa importante adottare un atteggiamento corretto, responsabile e trasparente a sostegno di idee comunicative autentiche, semplici e coerenti con i valori del brand, perché gli utenti che costituiscono il target di oggi sono svegli, attenti e ben informati. Ma senza dimenticare che il bello – con la sua appendice di sorriso - è la categoria più invitante. Una piccola pillola di saggezza: aldilà di pragmatismo vs. ottimismo, forse è bene concentrarsi sull’idea che la comunicazione debba svolgere un ruolo di agevolatore della transizione sociale in atto e di conseguenza indagarla e analizzarla per poterla svolgere. Tutor Il sorriso è indispensabile, anche in momenti come questi di reale difficoltà. Il sorriso non è una risata sguaiata, fuori luogo. Il sorriso è un atteggiamento di apertura e disponibilità. Saper trasmettere serenità e sicurezza, e perché no, buon umore, facilita il raggiungimento degli obiettivi e consolida il rapporto umano. Il sorriso è l’anima di una comunicazione meno formale, più amichevole e spontanea. Più sorriso, ma anche più emozione. Sui social media le maggiori condivisioni si hanno su immagini, spot  e video che trasmettono serenità, divertimento o satira. L’importante è emozionare, persino l’indignazione paga, il pragmatismo puro, molto meno! Dì la tua nei commenti sorriso
Diventa socio

Video