STUDIOWIKI per i senza lavoro di Savona

La neonata agenzia savonese dona l’ideazione e la realizzazione del logo all’Unione dei senza lavoro di Savona

“Sono quei logo che non ci si vorrebbe mai trovare a pensare”, così esordisce Federico Alberto CEO della neonata STUDIOWIKI, Agenzia di Comunicazione UNICOM in Savona.
STUDIOWIKI prende avvio come start up nel 2012, compie proprio in questo mese di ottobre il suo primo anno di vita. “È il risultato – continua Federico Alberto – di un lavoro iniziato con altri colleghi nel 2004, unionesenzalavoro_logo_1quando Genova è stata Capitale Europea della Cultura. Da quell’anno entusiasmante sotto tanti aspetti, ci è venuta l’idea, insieme a colleghi all’ora universitari, di fondare l’associazione Laboratorio Probabile, specializzata prevalentemente nella video produzione e negli eventi di formazione – seminari, convegni e workshop – legati alle professionalità operanti nel mondo del cinema. È proprio da una costola di questa solida realtà tutt’ora operante che è nata STUDIOWIKI Progetti per la comunicazione.
STUDIOWIKI incontra l’Unione dei senza lavoro di Savona in occasione della progettazione di una mostra commissionata dal comune di Vado Ligure per raccontare la storia di un nobilissimo insediamento produttivo, la fabbrica A.P.E., industria chimica savonese che fu, nel 1972, protagonista di una delle più lunghe e storiche occupazioni nell’Italia degli anni Settanta. Una occupazione che durò tre anni e che vide addirittura il coinvolgimento dell’allora Presidente della Repubblica, Sandro Pertini. Una occupazione che portò alla riconversione dell’insediamento produttivo senza la perdita di nessuno degli oltre 400 posti di lavoro.
Oggi, purtroppo, la storia è molto cambiata. L’A.P.E., che nel frattempo ha preso il nome di O.C.V., ha chiuso, lasciando in cassa integrazione centinaia di operai. Come questa tante altre fabbriche del savonese, della Liguria, del nostro paese. Insomma, è la triste storia di questi anni.
Dal momento che molti lavoratori del savonese rimasti senza impiego si sono uniti in questo collettivo – l’Unione dei senza lavoro di Savona, appunto – STUDIOWIKI ha deciso di donare pro bono la sua creatività per creare un marchio che potesse contraddistinguerli e che li unisse ancora più strettamente nelle loro azioni di protesta e proposta. È così che è nato il progetto del logo.
Sono state proposte loro quattro bozze. Una ha raggiunto il consenso del collettivo. Dopo alcune modifiche e adattamenti ecco finalmente la versione definitiva.
Come ci spiega Giulia Franzino - art dell’Agenzia, “le tonalità di rosso utilizzato richiamano immediatamente il concetto di “lotta”. La forma del cerchio è l’unione: interrotta da vuoti e pieni geometrici che vogliono rappresentare graficamente uno dei simboli fondamentali della rivoluzione: il megafono. Una citazione del famoso manifesto di Aleksandr Michajlovič Rodčenko. In questo caso la tipografia è pulita, essenziale, geometrica, leggibile. I caratteri seguono la pulizia grafica del logo e rappresentano la trasparenza e la chiarezza che un’unione/associazione deve promettere e deve pretendere”.

unionesenzalavoro_logo_Page_2

comunicazione-#509_web

Diventa socio

Video