#TIPRESENTOIGIOVANI: conoscere e comprendere gli studenti universitari, per una comunicazione efficace

Lo scorso 26 novembre si è svolta a Milano #TIPRESENTOIGIOVANI, l’iniziativa promossa da Centoeventi, ISPO Click e Yui Group-Universitybox, con il supporto di ADICO e UNICOM, con l’obiettivo di creare un centro studi sui giovani, con particolare riferimento agli studenti universitari.
Per definire l’identità di questa rilevante categoria di popolazione italiana, abbiamo condotto un’ampia ricerca, che ha restituito una fotografia dettagliata degli studenti universitari, letta attraverso lo sguardo di chi quotidianamente vive, lavora e frequenta gli studenti all’interno del loro abituale luogo di incontro, ovvero l’Università.
Nello specifico, lo studio presentato si è focalizzato su tre macrotemi: l’atteggiamento verso la situazione economica e il futuro, le aspettative verso il mondo del lavoro, il rapporto con la tecnologia, il web e i social media.
Sono stati ascoltati oltre 2.500 studenti universitari, tramite interviste personali e online, durante gli ultimi due tour (maggio e novembre 2014) di Universitybox, il più grande evento itinerante che si svolge all’interno dei principali Atenei italiani.

1. Sentiment economia
L’Italia che non riesce a ripartire è motivo di angoscia per quasi tutti gli studenti universitari: sono infatti 9 su 10 ad essere preoccupati per l’economia nazionale e la situazione generale del lavoro. La preoccupazione diminuisce – pur restando elevata (73%) – quando si scende nel particolare: la condizione economica personale e quella famigliare destano infatti meno apprensione.
Tuttavia, quasi la metà degli intervistati afferma che la situazione economica del Paese tra un anno sarà “positiva”. In generale, gli studenti universitari si dichiarano più fiduciosi verso il futuro sia rispetto ai loro coetanei non universitari, sia, soprattutto, rispetto ai propri genitori, decisamente più pessimisti.

Tra un anno la situazione economica del Paese sarà positiva
Valori percentuali

TIPRESENTOIGIOVANI Tra un anno la situazione economica del Paese sarà positiva

2. Lavoro
L’atteggiamento di cauto ottimismo verso il futuro, sembra confermato dalle attese degli universitari sotto il profilo lavorativo. La metà (51%) degli intervistati pensa che otterrà un posto di lavoro sicuro: nonostante tutto, non tramonta la speranza del caro vecchio “posto fisso”.  Il lavoro immaginato dagli studenti universitari è soprattutto (64%) coerente con gli studi effettuati e per più della metà (57%) prevede una remunerazione adeguata.

Come gli universitari immaginano il proprio futuro lavoro
Valori percentuali

TIPRESENTOIGIOVANI Come gli universitari immaginano il proprio futuro lavoro

Quali sono le realtà presso le quali gli intervistati preferirebbero lavorare? Apple, Google e Samsung predominano, confermando il fascino esercitato dalla tecnologia; tra le italiane, compaiono Ferrari, Fiat e Ferrero. Nel complesso, gli universitari sono soprattutto attratti dalle multinazionali, ma i nomi citati dimostrano che la loro conoscenza di queste realtà è limitata ai brand più noti e “di tendenza”.
Un’opportunità di esperienza e di crescita lavorativa potrebbe essere rappresentata da Expo 2015, la cui conoscenza è tuttavia ancora piuttosto limitata tra la popolazione universitaria: solo un quarto sa bene di che cosa si tratta.

3. Tecnologia, web e Social Media
Grazie allo smartphone, posseduto – come era facile aspettarsi – dalla quasi totalità degli intervistati, scrivere è diventato come telefonare: chattare è la prima attività praticata con il mobile.
A conferma della loro confidenza con la tecnologia, gli universitari si informano principalmente attraverso la consultazione di giornali online, abbandonando quasi completamente la lettura del classico quotidiano. Il cartaceo, tuttavia, rimane ancora il supporto prediletto per la lettura dei libri di studio.
Fare shopping sul web è un’abitudine diffusa tra gli intervistati, che acquistano soprattutto elettronica, abbigliamento/accessori e servizi legati al turismo, seguiti da prodotti editoriali (libri, dvd, ecc.) e telefonia. I siti più gettonati per effettuare i propri acquisti sono Amazon, eBay e TripAdvisor.
Considerata la preponderanza di Social Media nella nostra vita quotidiana (un italiano trascorre in media oltre due ore al giorno sui Social Media), abbiamo rilevato la loro importanza presso l’universo degli studenti, per i quali essi costituiscono soprattutto una fonte di informazione (anche su marche, aziende e prodotti) e un mezzo per socializzare. Un intervistato su due li ritiene utili anche per cercare lavoro.

L’importanza dei Social Media nella vita degli studenti universitari per…
Valori percentuali

importanza dei Social Media nella vita degli studenti universitari peR TIPRESENTOIGIOVANI.3

 
Tra le aziende presenti sui Social, studenti e studentesse seguono soprattutto quelle dell’IT (Apple, Samsung) e i brand dell’abbigliamento (Nike, Zara, Desigual, Adidas). La motivazione principale che spinge a diventare follower di un’azienda è la necessità di essere costantemente aggiornato sulle novità che la riguardano. Ma alla domanda relativa alle aspettative verso un’azienda presente sui Social, gli intervistati indicano in maggiore misura “offerte promozionali”, il che denota che la ricerca della possibilità di risparmiare è un driver fondamentale nel determinare quali aziende seguire sui Social Media.

Contatti:
Alessandro Pasotti (Centoeventi): a.pasotti@centoeventi.it - +39 02 8723 5050
Sara Simonetto (ISPO Click): s.simonetto@ispo.it - +39 02 48004104
Gianluca Brianti (Yui Group - Universitybox): gianluca.brianti@yuigroup.com - +39 02 36556462

Diventa socio

Video