Tracciabilità: il consumatore fatica a valorizzarla se non associata a un'efficace brand equity.

La tracciabilità agricola, argomento molto attuale, è stato il tema centrale della tavola rotonda organizzata da Largo Consumo e coordinata da NPV presso la Fiera internazionale Avicola di Forlì. Parlando nello specifico delle carni, negli ultimi tre anni si è registrata una grande contrazione dei consumi dovuta alle epidemie di BSE e influenza aviaria. Ciò ha innescato un cambiamento del comportamento di acquisto del consumatore, che nel prodotto cerca qualità e sicurezza. Provenienza, genuinità e naturalità sono diventate parole chiave e parametri di garanzia. Al crescente bisogno di rassicurazione del consumatore la tracciabilità di filiera rappresenta per gli attori del settore una risposta efficace, sicura e credibile che insieme ad una comunicazione puntuale e trasparente riduce la distanza tra consumatore e produttore e traduce controlli e certificazioni in vantaggio competitivo. L'articolo "Un'opportunità per fornitori e distributori" è su Largo Consumo 03/06. Elenco dei Citati nell'articolo. Percorsi di lettura correlati: Sicurezza, certificazione e tracciabilità agroalimentare. Se non sei abbonato, richiedi copia del fascicolo.
Diventa socio

Video