Unicom agli Stati Generali della Comunicazione di Bari

Il 15 giugno si è tenuta a Bari la prima edizione degli Stati Generali del Marketing e della Comunicazione: “PuntoAccapo: cambia lo scenario, i ruoli si evolvono.”. Al convegno in rappresentanza di Unicom hanno partecipato i vicepresidente Unicom Giorgio Bonifazi Razzanti e il consigliere nazionale Biagio Vanacore. Bonifazi è intervenuto nel dibattito sulla “formazione continua” con altri rappresentanti di associazioni del settore e del mondo accademico. Nel confronto sono emerse posizioni diverse sulla realtà della formazione, dell’inserimento e del mantenimento del lavoro nel nostro settore. Bonifazi ha sostenuto, tra l’altro, che l’attuale, forte incremento dei neolaureati in Scienze della Comunicazione crea una domanda di occupazione di difficile soddisfazione rispetto alle potenzialità offerte dal mercato. Se si considera che nel nostro paese gli iscritti a SdC superano la somma degli iscritti a tutte le facoltà scientifiche, appare evidente che qualcosa non funziona come dovrebbe. Inoltre, ha sostenuto Bonifazi, il percorso formativo offerto da SdC, se da un lato offre una buona formazione culturale di base, dall’altro rimanda a succes-sivi master le specializzazioni professionali aumentando tempi e costi da sostenere per entrare realmen-te nel mondo del lavoro. A questo proposito il progetto di collaborazione con il mondo universitario che Unicom ha avviato e mirato a un maggiore avvicinamento dei piani di studio alle professioni, potrebbe rivelarsi molto utile per orientare e aiutare l’inserimento dei giovani studenti di queste materie. Vanacore intervenendo alla tavola rotonda su “Le regole del gioco” ha sottolineato come ogni settore della comunicazione debba esercitare la propria professionalità senza invasioni di campo ed ha quindi confermato la posizione di Unicom sulle commissioni di agenzia (- si al 15%, no ad operazioni "last minute" da parte delle concessionarie direttamente sui clienti finali) nonché la più piena disponibilità dell’Associazione a dare tutto il supporto per riscrivere le regole del gioco sui bandi di gara, come espressamente richiesto anche dall'Assessore regionale al turismo presente al Convegno
Diventa socio

Video