Unicom al Global Marketing protagonista del workshop "Relazioni ed esperienza: dal marketing dei prodotti al marketing delle persone"

Unicom ha concesso il proprio patrocinio alla 14 edizione del Global Marketing, importante evento business dedicato al mondo della Comunicazione che si svolgerà dal 19 al 20 Marzo p.v.. Unicom sarà presente alla manifestazione con un proprio workshop che si terrà a chiusura della prima giornata di lavori. Tema portante dell’evento è quest’anno lo "human touch" e la nostra Associazione affronterà il tema Martedì 19 Marzo alle 17.30 a chiusura della prima giornata di lavori nel corso del workshop "Relazioni ed esperienza: dal marketing dei prodotti al marketing delle persone" che vedrà quale relatore Federico Rossi, Consigliere Nazionale Unicom e responsabile marketing e strategie social di Sintesi Comunicazione. Inserendo human touch in Google Translate otteniamo come risultato “tocco umano”. Volendo interpretare questa risposta, di per sé scontata e banale, in un’ottica di marketing possiamo trovare almeno due chiavi di lettura interessanti. Possiamo leggere human touch in senso relazionale, ovvero focalizzandoci sulla necessità di tutti i soggetti di interagire tra loro. Possiamo, però, leggere anche una prospettiva sensoriale, legata alla naturale propensione delle persone di interpretare il mondo circostante sfruttando tutti i cinque sensi. Proprio su queste due direttrici (ma non solo verso queste due) sta evolvendo il marketing. La visione kotleriana delle quattro P, poi progressivamente aumentate a dismisura, si dimostra oggi insufficiente perché, nonostante tutto, fortemente imperniata sul prodotto. In un mondo che corre sempre più veloce e dove le barriere tecnologiche e geografiche sono, in linea generale, sempre più basse, il prodotto diventa troppo facilmente imitabile, nella sua componente funzionale, risultando così non più in grado di garantire un vantaggio competitivo concreto e duraturo. Uno degli obiettivi primari del marketing (e quindi delle aziende) resta quello di creare con la marca una relazione forte, sincera e solida nel tempo. Una relazione che può essere oggi alimentata in modo virtuale grazie alla rete e ai social network ma che richiede comunque il recupero di momenti di contatto fisico e reale (eventi, fiere, etc.) Allo stesso tempo, per creare una relazione forte con il cliente, non è più sufficiente parlargli (e ancor prima ascoltarlo), bisogna coinvolgerlo. E il coinvolgimento pieno si ottiene attivando i cinque sensi, cercando di stimolare sentimenti, sensazioni, pensieri, azioni e relazioni. In quest’ottica proprio le relazioni diventano un punto di congiunzione tra marketing relazionale e marketing esperienziale. Relazioni che recuperano i valori della comunità, della socialità, dell’appartenenza (forse troppo spesso oscurati dal concetto di individualismo), ricercando allo stesso tempo il giusto equilibrio con la dimensione di unicità del singolo. Federico_Rossi
Diventa socio

Video