Unicom all’incontro su 'La Comunicazione delle Istituzioni'

A Milano il 4 luglio ha avuto luogo un incontro promosso da Ferpi e Associazione Comunicazione Pubblica con l’adesione di Unicom e di Assorel, con l’obiettivo di presentare un documento che invita comunicatori, Enti Locali e Università a definire una serie di indicatori che premino le buone pratiche comunicative della P.A. riducendo quelle meno efficaci. Il documento prende posizione contro i tagli indiscriminati dalla nuova finanziaria relativamente alle spese di convegnistica, rappresentanza e consulenze alle pubbliche amministrazioni; relazioni pubbliche; pubblicità e mostre, e costituisce il punto di partenza per l’elaborazione di una proposta da presentare al Governo in occasione della prossima edizione del ComPA. La riduzione del 50% rispetto alle spese sostenute (considerate sbrigativamente “costi” e non “investimenti”) colpisce anche le amministrazioni che hanno all’attivo iniziative di successo e impedisce la crescita di progetti e servizi al cittadino. Nel corso dell’incontro Rossella Sobrero, vice presidente Unicom, ha ricordato l’impegno dell’associazione su questo tema citando, in particolare, i risultati della ricerca “Come comunicano gli Enti Locali” realizzata nel 2003 ed ha sottolineato alcuni aspetti critici tra i quali la mancanza di coordinamento tra i diversi enti e nell’organizzazione interna della P.A., il ritardo di alcune realtà rispetto ad altre, la difficoltà di programmare e definire con chiarezza gli obiettivi prioritari. Tra le proposte Sobrero ha richiamato la ricerca di esempi di eccellenza, la definizione di modalità di misurazione (partendo per esempio dalla comunicazione dei servizi), la revisione dei meccanismi delle gare e ricordato la possibilità di coinvolgere nel progetto anche la Consulta Scientifico Culturale Unicom.
Diventa socio

Video