Unicom ha presentato la ricerca su L'attività di comunicazione della PMI in italia

Martedì 10 settembre a Roma presso la sede di Confcommercio, i presidenti di Unicom Lorenzo Strona, di Confcommercio Sergio Billè e di Abacus Nando Pagnoncelli hanno presentato i risultati della ricerca su “L’attività di comunicazione della PMI in Italia” commissionata da Unicom e Confcommercio. Come ha sottolineato Strona, il dato più eclatante evidenziato dalla ricerca è quello dell’enorme ritardo culturale tuttora in atto: la maggior parte dei medi imprenditori italiani non sa quale vantaggio competitivo potrebbe conseguire la propria azienda promuovendo un'adeguata attività di comunicazione. Quasi tutti gli intervistati considerano ancora la spesa per comunicazione alla stregua di costi e non di investimenti finalizzati allo sviluppo dell'attività e dell'impresa. La ricerca fornisce quindi una precisa indicazione: bisogna mettere in campo una seria, qualificata e coordianata opera di promozione culturale da parte di tutti i soggetti aventi causa. A cominciare dai media, dalle Associazioni imprenditoriali di categoria (alcune delle quali sono colpevolmente lontane da un'adeguata sensibilità al tema in oggetto), dagli operatori e dagli imprenditori della comunicazione e dalle loro realtà rappresentative. Anche lo Stato dovrebbe fare la sua parte. Strona ha ricordato che nel giugno dello scorso anno Unicom indirizzò una lettera aperta al Presidente del Consiglio, con la quale per prima chiedeva che gli investimenti in comunicazione vengano assimilati a quelli in apparati produttivi ai fini della concessione di sgravi fiscali alle imprese investitrici. Non interventi di stampo assistenzialistico, - come richiesto da altri in tempi successivi - ma una riforma strutturale capace di innovare profondamente la cultura di impresa, a tutt’oggi, ancora dominante in questo Paese. Nel suo intervento, Billè ha condiviso e confermato la posizione di Strona, chiedendo al Governo strumenti di rilancio imprenditoriale e sottolineando l’importanza della ricerca di cui ritiene indispensabili e si impegna fin d’ora a supportare periodiche verifiche. Il Ministro delle Comunicazioni On. Gasparri intervenuto alla presentazione, ha assicurato che si farà sostenitore all’interno del Governo della richiesta di Unicom che dovrà comunque essere valutata in funzione delle compatibilità economiche generali. Ricordiamo che la ricerca è stata cofinanziata da Unicom e da Confcommercio, mentre la pubblicazione del volume è stata interamente sponsorizzata dalle Cartiere Burgo, grazie all’interessamento della nostra Associata Brunazzi & Associati di Torino. A tutti loro vada anche in questa sede il grazie sentito dall’Associazione. Il volume è in vendita al prezzo di € 25,00 più eventuali spese di spedizione.
Diventa socio

Video