Mettiamo le ali allo stivale. Il Made in Italy per la competitività internazionale delle imprese italiane.

Convegno organizzato da Unicom in collaborazione con Confindustria territoriale Chieti/Pescara per affrontare un tema di grande valore e per coinvolgere le aziende in un dibattito comunicativo dal forte impatto.
Unicom_Pescara Chieti_LOCANDINAIl Made in Italy per la competitività internazionale delle imprese italiane è il tema che verrà introdotto da Donatella Consolandi, Presidente Unicom e Gennaro Zecca, Presidente Confindustria Chieti/Pescara.
Mettere le ali allo stivale per farlo volare verso nuove frontiere. Offrire il prodotto italiano, riconosciuto come di valore e qualità, ad un mercato internazionale sempre più attento ed esigente.
Alessandro Ubertis parlerà del processo e dei metodi per fare branding. Illustrerà in modo attento e qualificato i criteri che servono per costruire un’identità forte e riconoscibile, la strada da percorrere perché un marchio diventi un brand capace di affrontare i mercati internazionali.
Gabriele Filieri affronterà invece il tema dell’innovazione digitale delle imprese, di come queste non siano solo necessarie ma come possano diventare un’opportunità per affrontare i mercati oltre frontiera.
Si parlerà di marketing analogico e digitale con l’intervento di Fabio di Camillo che spiegherà nel dettaglio come valutare o forse a volte rivalutare, le strategie, prendendo ad esempio il ruolo del consulente Unicom nel rapporto delle aziende col territorio.
Infine Alessandro Addari, Presidente Servizi Innovati Confindustria Chieti/Pescara, tirerà le somme dei lavori, riassumendone i punti chiave.
Un pomeriggio di studio e di proposte per fare dell’Italia uno stivale con le ali capace di volare sempre più lontano. La partecipazione è libera e gratuita.
Per informazioni e iscrizioni:  c.dipancrazio@confindustriachpe.it Tel: 085 - 4325554
Invito (pdf)

COMUNICATO STAMPA POST EVENTO
Mettiamo le ali allo stivale
Il Made in Italy per la competitività internazionale delle imprese italiane.

Si è svolto mercoledì 30 settembre un convegno organizzato da Unicom in collaborazione con Confindustria Chieti Pescara che ha affrontato un tema di grande valore “Il Made in Italy per la competitività internazionale delle imprese italiane”.
Il numeroso pubblico, attento e fortemente interessato all’argomento, ha proposto domande pertinenti che hanno a loro volta generato nuovi interessanti dibattiti.
Ad aprire i lavori Gennaro Zecca, Presidente di Confindustria Chieti Pescara.
"Il Made in Italy è il terzo marchio più conosciuto al mondo dopo Coca-Cola e Visa. Esperienza, buona reputazione e forte capacità di comunicare sono i fattori che contribuiscono al successo di un marchio. Spesso le PMI hanno buona reputazione e trasmettono esperienze, ma non capiscono l'importanza di saperle comunicare in maniera efficace. Ecco che allora scende in campo Confindustria per fornire agli associati consulenze specifiche, aggiornate e attente".
Prende poi la parola Donatella Consolandi, Presidente Unicom.
"Le aziende italiane, per essere competitive anche verso i mercati internazionali, hanno necessità di promuovere adeguatamente prodotti e servizi. Per farlo al meglio devono condividere il lavoro con imprese di comunicazione preparate professionalmente ed costantemente aggiornate. Il ruolo di Unicom è affiancare in questo senso le proprie associate. È infatti solo attraverso il costante confronto, lo studio e una continua formazione che si possono condividere le dinamiche del mercato. Mettere le ali allo stivale è certamente possibile ma per farlo nel modo più corretto è fondamentale presentare un Made in Italy competitivo.”
Alessandro Ubertis ha poi letteralmente affascinato i partecipanti presentando il percorso ideale per rendere un Brand distintivo ed unico. Gabriele Filieri, ha illustrato le migliori tecnologie digitali per l'e-commerce mentre Fabio Di Camillo ha presentato alcune interessanti case-history territoriali.
Un pomeriggio di studio e di proposte per fare dell’Italia uno stivale con le ali capace di volare sempre più lontano.
Mettiamo le ali allo stivale. Il Made in Italy per la competitività internazionale delle imprese italiane.Mettiamo le ali allo stivale. Il Made in Italy per la competitività internazionale delle imprese italiane..2 

Diventa socio

Video